1. Diete.
  2. alimenti
  3. gelato
  4. Crudo
  5. anti-os
  6. fumo
  7. ricette
  8. ormoni
  9. artrosi.
  10. osteoporosi.
  11. candida e cancro
  12. reni.
  13. Amsler
  14. Inf-piatto
  15. colesterolo
  16. ObesiInfant
  17. reni2
  18. reni
  19. pHacido
  20. Vegetariani
  21. Vegetar.2
  22. mangiare
  23. colori-salute
  24. errori sanitari
  25. candida
  26. kefir-bevanda
  27. probiotici
  28. pane-integrale
  29. pane-senza glutine
  30. colori-salute
  31. index

Pericolo vaccini

ATTENZIONE !!
La procura di Trani fa causa al vaccino pediatrico trivalente non obbligatorio , contro il morbillo, parotite e rosolia (Mpr).

DOMANDA :
Se non è obbligatorio perche' esporre i propri figli al pericolo di autismo e diabete mellito ?

L'indagine, avviata dai pm pugliesi contro ignoti per "lesioni colpose gravissime", mira ad accertare se vi sia un nesso di causalità tra la somministrazione del vaccino e l’insorgenza di autismo e diabete mellito.

CSS Valido!Valid XHTML 1.0 Transitional

CASSAZIONE:

CONFERMATO PRIMO RISARCIMENTO DANNI DA FUMO


La Cassazione ha confermato il primo risarcimento danni da fumo nella causa pilota promossa dai familiari di un insegnante di agraria morto di cancro al polmone nel 1991 dopo aver fumato (dal 1950) un pacchetto di sigarette al giorno per tutta la vita.
Condannata è la British American Tobacco, sub entrata all ' Ente tabacchi italiano successore dei Monopoli di Stato.

stopFumo

Progressi scientifici ?

Nel 2001 Veronesi aveva affermato che il cancro sarebbe stato sconfitto in 10 anni.
Nella intervista del 2005, cioè dopo 4 anni afferma che ci vorranno 15 anni.

La cosa e' molto strana , considerando , che secondo lui il 90% dei tumori della mammella guarisce.
Da notare che le statistiche ufficiali, che notoriamente sono gonfiate dai tumori in fase iniziale (cioè spesso non si tratta di tumori) parlano di una percentuale di guarigioni del 46%.

Domanda : come mai 20 anni fa morivano 11.500 donne per cancro della mammella ed oggi muore lo stesso numero di persone. ?

Misteri dell’oncologia!

Nocavia

FALSITA’ della SCIENZA MEDICA UFFICIALE

False ricerche per danneggiare il pubblico e sfruttarlo ben bene: negli ultimi 4 anni (dal 1996) sono stati individuati 80 casi di ricerca scientifica fraudolenta di cui 30 sono stati indagati solo quest’anno negli USA !!!

In alcuni casi le istituzioni hanno insabbiato la cosa per non perdere la reputazione !!!!

Il Servizio Sanitario della Università Statunitense della Peensylvania ( http://www.med.upenn.edu/ ) è sovvenzionato dall’industria dell’anti-Cancro es. la Siemens, Zeneca, Glaxo, Rhone Poulenc, Upjohn ecc.. “Le alleanze con l’industria sono determinanti per la nostra sicurezza finanziaria”, afferma un dirigente ed ha proseguito dicendo che: “ieri un comitato di redattori medici ha detto che i medici inventano risultati di ricerche per vincere sovvenzioni e fare carriera e che le istituzioni mediche non proteggono il pubblico dalla minaccia di queste frodi scientifiche”.

John Le Carrè afferma: “la grande industria sta spendendo una fortuna per sedurre la professione medica mondiale e fra pochi anni sarà difficile trovare una opinione che non sia stata comprata ” !

Charles Mathe, specialista francese del cancro afferma: “ Se avessi il cancro, non andrei mai in un centro ti trattamenti standard per il cancro. Le vittime del cancro che vivono lontano da tali centri hanno una possibilità di farcela”.

Paul Winter del The Cancer afferma: “ I medici sono troppo occupati per addentrarsi nelle statistiche dei trattamenti del cancro, dando per scontato che il miglior trattamento sia quello che hanno imparato all’università o quello mostrato nelle pagine dei giornali informativi.
Non possono permettersi di sospettare che quei trattamenti vadano bene solo per le industrie farmaceutiche, che influenzano le istituzioni dell’istruzione superiore “ !

Lee Cowden, medico : “Per le istituzioni mediche che hanno a che fare con il cancro, un paziente di tumore è un centro di profitto. Le effettive prove cliniche e scientifiche non convalidano le asserzioni dell’industria per il cancro.

I trattamenti convenzionali sono diventati legge perché pagano meglio, non perché guariscono meglio.
Decenni di politica di questo tipo vi hanno impedito di conoscere tali fatti e continueranno a farlo a meno che apriate gli occhi su questa realtà”.

Linus Pauling (http://www.cforyourself.cpm/) afferma: “Non fatevi fuorviare dalle autorità mediche o dai politici. Scoprite i fatti e decidete per conto vostro come vivere una vita felice e lavorare per un mondo migliore”.
Che queste industrie del cancro siano diventate incredibilmente opulente con il loro approccio del tipo “chemio terapia fino al crollo” è un fatto che esse non possono negare……

Pauling ha ragione quando dice: “siamo seriamente stati fuorviati” …. Perciò non sentiremo mai parlare dei successi dei trattamenti naturali, anzi, sono in via di costituzione norme legislative che faranno da cornice alla messa al bando dei trattamenti naturali efficaci, solo perché i loro successi contrastano con i fortissimi interessi in gioco delle industrie farmaceutiche e di quelle del cancro !

L'ordine dei medici

“Meno del 30% delle terapie usate dalla medicina ufficiale si basa su prove di efficacia”, dichiara il prof. Del Barone, presidente degli Ordini dei Medici
L’ammissione significa che più del 70% delle terapie praticate sui malati non ha alcuna validità scientifica. Ma lo Stato, noi, paga comunque per esse.
La conclusione che se ne trae è che se un singolo medico pratica o promuove una terapia innovativa è pesantemente punito perché -dicono- “non provata scientificamente”.
Se la terapia è invece praticata dai “baroni” all’interno della struttura ortodossa, essa è accettabile . E la prova scientifica che funzioni non diventa più necessaria ( vedi, per esempio, la costosissima e micidiale terapia , non provata , chiamata chemio terapia ! ).

TUMORI: QUATTRO I BIG KILLER, TUTTI IN AUMENTO IN ITALIA .

- Il cancro del colon-retto è in aumento in Italia, tanto da diventare la forma di tumore più frequente negli uomini e la seconda nelle donne. Con 40.000 nuovi casi l'anno, si sta affermando come il più aggressivo dei cosiddetti "big killer", precedendo i tumori di polmone, seno e prostata.

E' il quadro che emerge dal congresso dell'Associazione Italiana di Oncologia Medica (Aiom) tenutosi a Verona. Ecco i dati più recenti sui quattro tumori più aggressivi:

- POLMONE: il colpevole numero uno è ancora il fumo di sigaretta, responsabile dell'87% dei casi. Si calcola che un uomo che fuma ha 23 volte più probabilità di ammalarsi di cancro al polmone rispetto a un non fumatore e per le donne il pericolo è 13 volte maggiore.

E proprio a causa del fumo questa forma di tumore sta diventando sempre più frequente nella donna, tanto da capovolgere radicalmente la situazione osservata fino a poco tempo fa: se negli anni scorsi si ammalava una sola donna contro cinque uomini, oggi il rapporto di è dimezzato (si ammala una donna contro 2,5 uomini).

Attualmente ogni anno in Italia si ammalano di tumore al polmone quasi 37.000 persone (più di 30.000 uomini e 6.000 donne) con una sopravvivenza a cinque anni compresa fra il 10 e il 15%, ma che può aumentare all'80% se diagnosi e asportazione chirurgica del tumore sono precoci;

- SENO: in aumento fin dalla fine degli anni '80, e' la forma di tumore più comune nelle donne italiane. Colpisce infatti sette donne su cento. Nel Sud e nelle isole la malattia è meno diffusa rispetto al Nord come nel resto d'Europa per motivi non ancora chiaramente identificati, ma che potrebbero esser elegati a numero di figli, alimentazione e ambiente.

Attualmente in Italia si ammalano ogni anno di tumore del seno circa 36.600 donne, ma grazie alla diagnosi precoce si muore meno (oggi le morti sono poco più di 11.300). Si calcola che se il tumore è diagnosticato quando ha dimensioni inferiori a uno o due centimetri, le speranze di guarigione sono valutate nel 95% di percentuale di successo;

Alcuni medici raccomandano assunzione supplementare di Estrogeni per le donne in menopausa come metodo per rallentare la Osteoporosi, sebbene la sua efficacia non sia rilevante a lungo termine, e sia raramente in grado di arrestare od invertire la perdita di Calcio dall'osso.

Molte donne trovano questi ormoni sgradevoli, in quanto la marca più comunemente prescritta è ottenuta a partire dalle urine di cavalle gravide. Quello che invece preoccupa molti medici è il fatto che gli Estrogeni aumentino il rischio di cancro della mammella

- PROSTATA: si registra un'impennata delle nuove diagnosi grazie alla nuova tecnica di diagnosi basata sulla ricerca dell' antigene prostatico specifico (Psa), introdotta in Italia all' inizio degli anni '90. Ogni anno vengono diagnosticati in Italia oltre 23.500 nuovi casi l'anno; le morti sono oltre 7.000 e costituiscono circa il 7% delle morti per tumore negli uomini.

- COLON RETTO: sta diventando il più frequente tra gli uomini e sale al secondo posto nelle donne. In Italia colpisce 77-78 persone ogni 100.000 abitanti, per un totale di circa 40.000 nuovi casi l'anno.

Si calcola che mediamente ogni anno muoia circa il 55% dei pazienti. Tra i fattori di protezione, l' alimentazione è al primo posto, con una dieta ricca di cereali, fibre, verdure e povera di grassi animali;

-Carcinoma del pancreas: Il tempo medio di sopravvivenza è di 3 mesi, in pazienti sottoposti a Chemio-Terapia, mentre nei pazienti di controllo (comunque con alimentazione libera, senza diete particolari), non sottoposti a Chemio, il tempo medio di sopravvivenza è di circa 4 mesi Mediante Chemio-Terapia si raggiunsero percentuali di risposta (riduzione della massa tumorale) di oltre il 30% ma il tempo di sopravvivenza, rispetto a pazienti NON trattati con Chemio (comunque con alimentazione libera, senza diete particolari), non cambia.