Registro pubblico delle opposizioni: come dire no al telemarketing

22 febbraio 2011

Ci sono buone notizie per chi non vuole pił essere disturbato da telefonate invadenti a qualsiasi ora del giorno. Potremo dire addio a chi vuol fare un sondaggio sul tipo di acqua che consumiamo abitualmente in casa, chi vuol sapere quanto e cosa guardiamo alla TV, chi vuole venderci olio, cuscini, chi ci offre un giorno in una spa in quanto fortunati vincitori di chissą quale concorso a cui non abbiamo mai partecipato, ecc. Da oggi esistono nuove regole per i gestori e le aziende di telemarketing: nasce il Registro pubblico delle opposizioni, per tutelare quei cittadini che, essendo rintracciabili negli elenchi telefonici, non vogliono pił ricevere chiamate a scopo commerciale o per ricerche di mercato e sondaggi vari.continua....

Nota: Il Regolamento risponde all’esigenza di assicurare, in sede di definizione amministrativa delle controversie davanti all’Autorità ed ai Corecom, parità di trattamento agli utenti che subiscono un medesimo disservizio, prevedendo peraltro un’adeguata diversificazione degli importi da riconoscere a titolo di indennizzo a seconda della gravità dell’inadempimento contrattuale riscontrato.!

Il Regolamento!

Le misure di compensazione automatica saranno efficaci a partire dal primo gennaio 2012, mentre le altre previsioni entreranno in vigore dal giorno successivo alla pubblicazione del regolamento in Gazzetta Ufficiale.! .

continua...

Telefonini

Finora, malgrado i molteplici studi scientifici, era solo un'ipotesi, oggi e' una certezza: l'uso dei telefoni cellulari altera sensibilmente l'attivita' cerebrale dopo 50 minuti al telefono. Lo ha appurato uno studio del National Institutes of Health negli Stati Uniti, pubblicato sul Journal of the American Medical Association. Questo piccolo studio, condotto su 47 persone, ha monitorato l'effetto dei campi magnetici (RF-EMF) provenienti dall'antenna di un telefono cellulare...continua..

Garante Privacy

Il Garante della privacy Francesco Pizzetti ha illustrato alla Camera la relazione 2010: "I nostri telefonini sono costantemente localizzati. A rischio il gran numero di dati e informazioni in essi contenuti, dalle rubriche telefoniche all’agenda, dalle foto alle annotazioni...".

Stretta sugli abusi del telemarketing: "Presto sanzioni" ...continua..